Beauveria bassiana (bio-insetticida naturale)

Beauveria bassiana è un bio-insetticida naturale largamente utilizzato in agricoltura biologica che in quella convenzionale. Meccanismo d’azione, caratteristiche ed uso di questo prodotto 

 

Beauveria bassiana è un fungo entomopatogeno attivo contro diversi insetti. Questi funghi sono in grado di penetrare attivamente all’interno dell’ospite e una volta insinuatisi crescono a spese dell’insetto portandolo a morte. La Beauveria bassiana è un fungo cosmopolita e che colpisce in modo naturale moltissimi insetti. Le bio-industrie allevano grandi quantità di inoculo su substrati artificiali in modo tale da ottenere grandi quantità di spore fungine utilizzate per la formulazione dei preparati commerciali. Quando un insetto entra in contatto con delle spore di Beauveria bassiana, queste germinano e invadono l’ospite crescendo dapprima all’esterno e poi invadendo l’interno degli organi. È in questa fase che il fungo produce due tossine, la beauvericina e la bassianolide che portano a morte l’insetto nel giro di 3-5 giorni. I ceppi in commercio agiscono principalmente tramite l’azione meccanico-fisica, la quale è sufficiente a portare a morte l’ospite determinando danni irreparabili alla cuticola dell’insetto. Questo micete esplica la sua azione per contatto o ingestione ed è favorito nella sua diffusione da un’elevata umidità relativa (U.R.) Sugli insetti colpiti a morte è possibile identificare, ad infezione terminata, la fuoriuscita delle ife del fungo che liberano all’esterno ulteriori conidi alimentando ulteriormente l’infezione. La Beauveria bassiana non ha effetto abbattente e necessita di diversi trattamenti che si rivelano estremamente efficaci nel contenere le popolazioni degli insetti dannosi. Va utilizzato ai primi inizi d’infestazione evitando i trattamenti con temperature troppo alte ed elevata insolazione. È buona norma ripetere il trattamento dopo forti piogge ed utilizzare mezzi di distribuzione che permettano di arrivare col trattamento all’interno della chioma. Si può miscelare con zolfo, rame ed altri biofungicidi. Ammesso in agricoltura biologica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *